Recensione del film Dark Skies

Dark Skies

Dark Skies è il nuovo film del regista dello sfortunato Priest del 2011 . A due anni di distanza  Scott Stewart accompagnato dai produttori di Insidious e Sinister  e Paranormal Activity provano a spaventarci con un bizzarro concetto di paura e orrore.

Una famiglia  Americana in un tranquillo quartiere affronta una crisi economica che si riversa nel rapporto di coppia e nel dovere cercare di tirare su due figli; Jessie  è in fase adolescenziale e Sam più piccolo vive la nel mondo dei giochi con una percezione ben diversa dal resto della famiglia. Sembrava tutto nella norma e nella quotidiana vita fino a quando nel cuore della notte qualcosa di estraneo a questo mondo striscia nella loro casa alterandone l’equilibrio emotivo. La produzione di Jason Blum si fa sentire e l’incedere del film gode dell’influenza di Paranormal Activity senza però l’irritante uso delle handcam. Il film gode di una buona longevità si lascia guardare e qualche volta colpisce nel segno riuscendo a fare scivolare un gelido brivido di paura nello spettatore.  Stewart e compagni sono riusciti a risollevare un po’ il genere dell’horror con influenze della fantascienza più classica, infatti non si discosta molto da produzioni simili che trattano il medesimo tema. Buona la prova del cast, molto convincente Keri Russell nella parte della madre angosciata. Gli effetti speciali rappresentano oltre alla trama già vista la scarsa qualità negli effetti speciali, poco rifiniti e troppo grezzi. In fondo Dark Skies rappresenta un piccolo passo avanti nella carriera di Scott Stewart risollevando di qualche punto la qualità dei film prodotto dal regista. Un  film carino anche se non esaltante, in grado di regalare qualche brivido e nulla più. Consigliato solo agli amanti del genere fanta/horror.

Di Salvatore Farruggio

Cast

Keri Russell, Josh Hamilton, J. K. Simmons, Dakota Goyo, Annie Thurman.
Alyvia Alyn Lind, Trevor St. John, Michael Patrick McGill, Marion Kerr, Sal Velez Jr., L.J. Benet, Ron Ostrow, Ariana Guido, Josh Wingate, Tom Costello, Jake Washburn, Jessica Borden, Elizabeth Kouri, Kadan Rockett, Adam Schneider

Recensione del film Dark Skies
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

cinerecensione

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.