Recensione del film Hansel e Gretel

Hansel e Gretel

Hansel e Gretel è l’ultima creatura del neo regista Tommy Wirkola autore di Dead Snow. Horror movie di serie b risalente al 2009. La nuova pellicola vede come protagonisti Hansel e sua sorella Gretel. Svegliati nel cuore della notte dal padre e portati nella notte nel bosco.

Qui i due fratelli verranno lasciati e proprio da qui inizierà la loro formazione come cacciatori di streghe. I due si imbattono finiscono nella casa di una strega che intende cucinarli. Con fortuna ed abilità riescono non solo a fuggire ma anche ad uccidere la strega in questione e da quel momento decideranno di dedicare la loro vita nella caccia alle streghe.
Hansel e Gretel si presenta con la storiella dei fratelli Grimm stravolta e rivisitata in chiave gotica e oscura, dove il sangue, inseguimenti e rituali blasfemi e tante streghe appese e bruciate ne fanno da padrone. Almeno nelle sequenze iniziali del film. Fino alla metà del film tutto scorre secondo i piani. Nella seconda parte del film le cose si complicano e il secondo lungometraggio del regista Norvegese mostra i suoi lati oscuri…dove la trama è semplice, lineare e sfocia nel banale. I dialoghi sono prolissi e forzati.  La sensazione che restituisce questo prodotto è un déjà vu, si ha l’impressione di guardare la brutta copia di Van Helsing, pellicola risalente al 2004. L’intero proseguo del film Hansel e Gretel è frettoloso e forzato, incapace di restituire reali momenti di pathos allo spettatore. Neanche gli effetti speciali si possono considerare all’altezza delle aspettative presentandosi avventati e poco curati. L’unico aspetto positivo dell’intera pellicola sono i due protagonisti principali che sembrano a loro agio nell’interpretare i ruoli assegnatigli e il cast mostra una buona intesa tra loro e i personaggi interpretati. Tutto questo non basta a conquistare lo spettatore, quest’ultimo si ritroverà nel visionare un prodotto dalle tinte oscure e gotiche con un buon incipit iniziale per poi cadere nel banale e nella forzatura di una produzione poco curata. 
In conclusione un prodotto cinematografico che mostra l’impegno del regista Norvegese nel cercare di riportare in vita un classico della narrativa ma non riesce nell’arduo compito prefissatosi.

Cast
Jeremy Renner, Gemma Arterton, Famke Janssen, Peter Stormare, Thomas Mann.
Zoe Bell, Ingrid Bolsø Berdal, Derek Mears, Judy Norton, Monique Ganderton, Pihla Viitala, Christian Rubeck, Sebastian Hülk, Stig Frode Henriksen, Thomas Scharff, Friedrich Heine, Jeppe Laursen, Isaiah Michalski, Cedric Eich, Rainer Bock

Recensione del film Hansel e Gretel
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

cinerecensione

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.