Recensione del Film I Frankenstein

I Frankenstein

Dai produttori di Underworld, e della graphic novel di Kevin Grevioux nasce –  I Frankenstein -. Riadattamento fantasy della creatura del Dott. Victor Frankenstein con tinte gotiche e oscure che si perdono in un prodotto banale e fuori luogo.

Stuart Beattie stravolge completamente il personaggio di Frankenstein rendendolo ciò che non è mai stato; agile di corporatura, veloce esperto in arti marziali e molto loquace. Non sembrano caratteristiche adatte a chi è ricucito con parti di cadaveri.
Frankenstein è sopravvissuto fino ai giorni nostri a causa di una stranezza genetica legata alla sua creazione.  Si troverà coinvolto senza volerlo in una guerra che impervia da secoli tra le forze del bene (La regina dei Gargoyle) e del male, il Principe Naberius.
   
Il film prodotto è rivolto a un pubblico giovanile abituato a pellicole moderne e leggere come Shadowhunters e Underworld. L’impronta di quest’ultimo si vede nella scenografia, negli effetti speciali e nel cast, che vede coinvolto Kevin Grevioux e Bill Nighy entrambi presenti in Underworld: La ribellione dei Lycans.  La pellicola sarebbe stata anche discreta come fantasy moderno e dalle scenografiche oscure, se il personaggio non si fosse chiamato Frankenstein. Qui è un guerriero nato, agile e scattante e sa combattere, usare armi e possiede una lingua sciolta. Caratteristiche completamente inadatte alla “creatura” partorita dal Dr. Victor Frankenstein. Inoltre l’intromissione di figure retoriche come la regina dei Gargoyle e il Principe dei Demoni sono interconnesse con le vicende del personaggio Frankenstein  in modo scoordinato e fuori luogo. Sembra di guardare Blade nel corpo di Frankenstein. Ignobile e volgare.
Peccato un’altra prova non andata a buon fine per Stuart Beattie, il prodotto finale poteva essere piacevole se il protagonista si fosse chiamato in altro modo e la storia fosse stata sviluppata in maniera più articolata e interessante, proponendo magari un personaggio nuovo con un buon Background.

Di Salvatore Farruggio

Cast

Aaron Eckhart, Bill Nighy, Yvonne Strahovski, Miranda Otto, Jai Courtney.
Socratis Otto, Caitlin Stasey, Mahesh Jadu, Kevin Grevioux, Steve Mouzakis, Aden Young, Deniz Akdeniz, Chris Pang, Virginie Le Brun, Angela Kennedy, Samantha Reed, Goran D. Kleut, Amanda Dyar

Recensione del Film I Frankenstein
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

cinerecensione

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.