Recensione del Film The Wolf of wall street

The Wolf of wall street

Dopo l’ottimo Hugo Cabret Martin Scorsese ci presenta la sua nera e brutale commedia sull’avidità umana. Dove leuniche cose che contano sono; il denaro, il sesso e tanta cocaina.

Jordan Belfort è un broker degli anni novanta, con la passione con la cocaina. È assunto dalla L.F. Rothschild nell’87, nello stesso anno però, viene  licenziato dopo un improvviso crollo del mercato azionario. Belfort è motivato, affamato di soldi e voglioso di scalare la vetta. Fonda la Stratton Oakmont insieme ad alcuni amici, con non molta esperienza ma schizzati al punto giusto. Dopo poco tempo e riuscendo a trasformare quelli che erano semplici delinquenti da quattro soldi in uno staff efficiente e in continua espansione. Vere e proprie macchine da guerra atte a produrre utili a discapito degli altri.
The Wolf of Wall Street è un film ben diretto e ben costruito, dotato di forza e humour nero. Ottimo il cast che vede grandi nomi come “Matthew McConaughey” e dove spicca tra tutti l’eccellente interpretazione di Leonardo DiCaprio, travolgente e carismatico. Perfettamente a suo agio nel ricoprire il ruolo assegnatogli. La forza di questo prodotto risiede nella trama ben orchestrata e costruita dotata di cinismo e immoralità. E dove il sapiente uso delle inquadrature restituire dinamicità al prodotto finale.
 Il film non mostra mai segni di cedimento nell’incedere degli avvenimenti narrati e si dimostra appassionante e travolgente, con un ritmo unico e crescente. La visione di Scorsese è reale, cruda e delirante. Qui, attraverso una serie di battute e azioni concatenate in maniera morbosa, proprio come il protagonista dell’intera vicenda e ci viene mostrato l’affascinate e orgiastico lato dell’avidità umana.  Infatti, nel film i problemi si risolvono con il denaro e la cocaina, passando dalla corruzione all’inganno a ogni genere di eccesso che il potere generato dai verdoni può permettere. Wolf of wall street è un capolavoro, cinico e dannatamente coinvolgente,  interpretato in maniera suntuosa, vorace e brutalmente reale e affascinate, senza lasciare la presa neanche per un secondo. Naturalmente va sottolineato che non è una pellicola adatta a tutti. La mancanza del tipico buonismo che caratterizza la maggior parte delle produzioni Hollywoodiane potrebbe far storcere il naso a chi è abituato a film con finali pieni di moralismi vari. 
Questo è un film che impone le “sue” regole, quindi o lo sia ma oppure si odia.

Di Salvatore Farruggio

Cast

Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler.
Rob Reiner, Jon Favreau, Jean Dujardin, Cristin Milioti, Jon Bernthal, Ethan Suplee, Shea Whigham, Spike Jonze, Ben Leasure, Michael Jefferson, Chris Riggi, Joanna Lumley, J.C. MacKenzie, Christine Ebersole, Matthew Rauch

Recensione del Film The Wolf of wall street
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi