Recensione del film Horns

Horns


Alexandre Aja dirige Horns, adattamento cinematografico del libro di Joe Hill, nome d’arte ma figlio del ben più noto Stephen King. Purtroppo non ho letto il libro quindi posso valutare le differenze principali tra questo e la pellicola. Da quello che ho visto nel film non mi ha entusiasmato molto ma credo che il prodotto cartaceo possa risultare più articolato e dettagliato ma soprattutto interessante.


Ignatius Perrish è un giovane innamorato di Merrin Williams abitano una cittadina, i due si amano e tutto sembra andare bene fino a quando dopo una lite, i due si separano. Lei è trovata morta dopo avere subito uno stupro. La colpa ricade su Ignatius ma verrà scagionato per mancanza di prove. Purtroppo la gente continua a pensare che il responsabile di quest’atrocità sia lui e dopo una notte di rabbia, sesso e tra alcool e atti blasfemi, si sveglierà con un paio di corna. Queste gli conferiranno dei poteri, aiutandolo a ricostruire i fatti.

La trama del film, il suo svolgimento e la regia mi hanno lasciato perplesso, poteva anche essere interessante la punizione/benedizione delle corna e qualche bella messa in scena cé. La sceneggiatura soffre di cali di ritmo nel snocciolare la vicenda, non si capisce quali siano i toni del film. A tratti questi si presentano fiabeschi, dai risvolti drammatici e tendenti al horror, molto confusa l’atmosfera quindi privo di reale identità. Horns a mio avviso soffre di pecche nella rappresentazione della sceneggiatura, troppo frettolosa e striminzita, assolutamente bizzarra. La presenza inoltre di Daniel Radcliffe attirerà al cinema molti giovani spettatori e nelle vesti di un giovane povero diavolo assomiglia di più ad un harry potter con le corna. Sul lato effetti speciali questi si sono rivelati discreti e usati nei punti giusti. Il cast è vario pieno di giovani attori ma anche di più famose stelle e alcune di essere poco convincenti.

In Concludendo Horns è un filmetto diretto male con pessime scelte nella sceneggiatura e nella messa in scena. Peccato perché Alexander Aja aveva diretto dei prodotti discreti come; Riflessi di paura nel 2008 e nel 2010 Pirahna 3D. Qui sembra non avere capito cosa lui stesso stesse dirigendo. Il film potrebbe essere adatto ai più giovani e di larghe vedute che cercano un film poco impegnativo, giusto per passare il tempo.

Di Salvatore Farruggio

Cast
Daniel Radcliffe, Juno Temple, Heather Graham, James Remar, Max Minghella.
Kelli Garner, David Morse, Dylan Schmid, Kathleen Quinlan, Joe Anderson, Sabrina Carpenter, Mitchell Kummen, Laine MacNeil, Desiree Zurowski, Michael Adamthwaite, Alex Zahara, Kendra Anderson

Recensione del film Horns
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

cinerecensione

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.