Recensione del Film Mad Max fury road

Mad Max fury road

George Miller è tornato sugli schermi dopo 30 anni dall’uscita del capitolo conclusivo della fortunata trilogia. Mad Max ritorna al cinema con questo reboot dal look accattivante e contemporaneo e inaspettatamente spettacolare.

Max è un uomo dal passato oscuro e violento, ex poliziotto tormentato dal suo passato si ritrova coinvolto con un gruppo in fuga attraverso la Terre Desolata su un blindato da combattimento, guidato dall’imperatrice Furiosa. Il gruppo è sfuggito alla tirannia di Immortan Joe, cui è stato sottratto qualcosa di inestimabile valore. Furibondo, ha sguinzagliato tutti i suoi cani da guerra sulle tracce dei ribelli e così ha inizio una furiosa e selvaggia guerra.
Sinceramente non mi sarei mai sognato di rivedere Mad Max. Invece con mio grande stupore circa due mesi fa, vidi il trailer su internet. Saltai dalla sedia molto esaltato per questa inaspettata rivelazione. Dentro di me ero speranzoso e allo stesso tempo quasi sicuro che si fosse rivelato un capolavoro alla sua uscita. Quella sensazione si è rivelata veritiera. Mad Max fury road è spettacolare e folle come da tradizione. La sua nuova veste rende bene l’idea della società e dell’atmosfera post apocalittica con riferimenti critici alla nostra di società. Come fu all’ora nell’anno di grazia 1979 anche oggi la storia si ripete con perizia e buon gusto. La messa in scena è fortemente d’impatto restituendo il giusto feeling, splendida la location del deserto del Namib, perfetto per ricreare l’atmosfera giusta alle folli scorribande sulla fury road, l’impatto visivo è ben curato ed è stato adoperato con giudizio, coinvolgente aggressivo ricorda l’unione di un fumetto e un videogame.
La fotografia del film è stata affidata a John Seale, maestosa e curatissima, inquadrature ottimamente studiate per dare risalto all’azione restituiscono il giusto carisma ai personaggi e contestualizzano l’azione. Belli gli effetti speciali curati e ben dosati, Miller è un regista vecchia scuola non ama molto esagerare, preferisce dare spazio alla storia e ai suoi attori. La colonna sonora è curatissima azzeccata per l’occasione; trascinante e ipnotica, capace di rendere ancora più veloce e incalzante gli eventi.
Il cast è ben assortito con attori come Charlize Theron nei panni di Furiosa insieme a Tom Hardy nel ruolo di Max Rockatansky ma ben lontano dall’interpretazione di Mel Gibson nelle precedenti pellicole. Nel cast è presente anche Hugh Keays –Byrne presente in Mad Max: interceptor del 79 nelle vesti di Toecutter, capo dei motociclisti e responsabile della morte della famiglia di Max, qui interpreta Immortan Joe. Anche il resto il cast nel complesso ha saputo interpretare alla grande i personaggi assegnatogli restituendo il giusto carisma ai personaggi.
In conclusione devo ammettere che George Miller non ci risparmia un attimo di respiro; adrenalinico, folle, veloce e maturo e cattivo reboot di una tetralogia cinematografica epica. Come primo capitolo della nuova saga bisogna ammettere di trovarsi dinnanzi a un capolavoro.  Se questo è solo l’inizio prepariamoci alla prossima folle avventura.    

Di Salvatore Farruggio

Cast
Tom Hardy, Charlize Theron, Rosie Huntington-Whiteley, Zoë Kravitz, Nicholas Hoult. Riley Keough, Nathan Jones, Josh Helman, Hugh Keays Byrne, Debra Ades, Abbey Lee, Angus Sampson, Megan Gale, Courtney Eaton, Melissa Jaffer, Richard Norton, John Howard

Recensione del Film Mad Max fury road
Vota questo articolo

Operatore cinematografico, io e il mio amico Totò Farruggio partecipiamo entrambi alla gestione di questo blog, amanti del Cinema, speriamo di condividere con voi i nostri pensieri ed emozioni

Rispondi